Non solo in vela puliamo…..

Sabato prossimo 25/11/2017 è in programma la pulizia da terra dei fondali del porto turistico di Cannigione. Per anni ho assistito incredulo allo spettacolo orrendo della spazzatura sulle banchine. Ma la cosa peggiore erano ( sono ) le persone che gli passavano ( passano ) davanti senza muovere un dito. Io e l’amico Fabrizio Manca abbiamo fatto quel che abbiamo potuto ma la maggior parte di quella spazzatura è scomparsa………dal molo! E secondo voi dov’è finita? Nel solito posto.

Questi cestini sono stati tolti e adesso i turisti dei barconi se ne sono andati. I gabbiani ed i corvi si sono spostati altrove e il problema con loro. Ma veniamo al punto: sabato io e chi viene (?) vado/ andiamo li a togliere quel che riusciamo dai fondali. Toglieremo poco e male ma toglieremo. Ho bisogno d’aiuto perché bisogna fargli muovere le braccina a questi poveretti. Pensate, per farlo devono andare in palestra…..e pagare! Lo faccio per loro. Ho parlato con Alessandro Careddu che è stato disponibile e mi ha detto: ” tu ammucchia,a portar via ci pensiamo noi.” Bene. Il prossimo passo sarà andare in acqua. Proverò a convincere la capitaneria a darmi l’autorizzazione ad andare in acqua ma intanto facciamo questa cosa. Da riva si vede lo schifo e lo schifo fa schifo. Tra un po’ la gente mi eviterà come fossi spazzatura. Vi prego di raccogliermi e gettarmi nell’umido,grazie!

Autore: Giovanni Boetti

Sono nato a Milano negli anni 60, li si forma la mia coscienza sociale ma i miei sogni,sarebbe meglio dire quelli di mia madre, a un certo punto prendono il sopravvento e decido di partire. Basta con le manifestazioni,basta con la città. Da sempre amo la natura, compresa quella umana che per me sono una cosa sola. Da uomo faccio parte della natura e da uomo la difendo. Da sempre sono attratto dall’acqua e dai suoi abitanti. Pesci,uccelli tartarughe e barche a vela. Fin da piccolo vado in barca a vela e leggo i libri d’avventura. Dopo qualche anno in Liguria parto alla volta dell’oceano,arrivato ad Antigua incontro l’amore e decido di diventare padre. Ma mentre l’oceano è per il marinaio come per il leviatano,la sicurezza e la libertà,la costa rappresenta un possibile pericolo. Dopo un’altro tormentato periodo nel quale,tra l’altro, creo una società di allestimento barche ad Antibes, la Coast to Coast,lavoro al progetto più importante : la famiglia. Dopo diciassette anni vissuti in Francia mi trasferisco in Sardegna. Finalmente il mare si calma e la vita continua. Con la mia nuova compagna, Teresa e due splendidi figli, tiro facili bordi nelle acque ridossate della Sardegna del nord. In attesa di qualche avventura,questo blog e l’associazione Velapuliamo occupano la mia mente vulcanica,sempre alla ricerca di qualcosa da fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...