Orgoglio

L’orgoglio non dipende da dove sei nato,quali sono le tue origini o chi credi di essere. L’orgoglio dipende da quello che fai. Se Balotelli avesse segnato una raffica di goals con la maglia della nazionale italiana,tutti gli italiani sarebbero stati orgogliosi di lui. Non capisco quindi il vuoto orgoglio di chi declama un’origine senza però comportarsi con orgoglio. Devo dire che ieri mentre mi immergevo a raccogliere lattine di Icnusa ho provato vergogna per i passanti. Delle decine di persone che passavano,chi con il cane al guinzaglio,chi con il figlio,chi in bicicletta o a pescare,nemmeno una ha seguito l’esempio.

Passeggiavano tranquillamente e osservavano commentando con delle frasi tipo: ” che schifo…..ma il Comune…..anche noi lo abbiamo fatto…..” ma nessuno che prendesse in mano uno degli attrezzi che avevo preparato,a spese mie per gli eventuali partecipanti. “Appuntamento ore nove e trenta,hotel del porto,venite numerosi” recitava il mio posto su fb,ecco il risultato:

Più che delusione stupore. Non è questa forse la Sardegna? Terra d’ orgoglio e di gente con le palle? Non interessa proprio a nessuno di costoro il futuro di questo luogo? Ora dico io,sono d’accordo con la battaglia sul’ insularità anche se non voglio entrare nel dibattico politico. Sono d’accordo sulla peculiarità territoriale e culturale di questa splendida regione. Posso sapere però come mai non riesco a smuovere la coscienza delle persone di quaggiù rispetto ad un problema semplice da risolvere eppure molto grave come i rifiuti solidi urbani nelle campagne,nei fondali,nelle spiagge? Un amico di cui non faccio nome,proprietario di uno stabilimento balneare di qui mi aveva promesso che sarebbero venuti. Missing. Mezz’ora a discutere con lui dello schifo che c’è in giro. C’è qualcuno che ha l’orgoglio e il coraggio di rispondere? Non è venuta Paola,che è nata ad Arzachena e che mentre raccoglievo rifiuti era in giro col retino a far bocconi. Non è venuta Anna che da sempre difende le sue origini galluresi e con la quale un pomeriggio si e uno no andiamo a funghi insieme. Non è venuto….vabbè faccio prima a dire chi c’era: io che sono nato a Milano e che considero questo pianeta la mia casa e Davide,che è di Tempio. A quest’ultimo posso dire una cosa: puoi essere orgoglioso di essere venuto.

Autore: Giovanni Boetti

Sono nato a Milano negli anni 60, li si forma la mia coscienza sociale ma i miei sogni,sarebbe meglio dire quelli di mia madre, a un certo punto prendono il sopravvento e decido di partire. Basta con le manifestazioni,basta con la città. Da sempre amo la natura, compresa quella umana che per me sono una cosa sola. Da uomo faccio parte della natura e da uomo la difendo. Da sempre sono attratto dall’acqua e dai suoi abitanti. Pesci,uccelli tartarughe e barche a vela. Fin da piccolo vado in barca a vela e leggo i libri d’avventura. Dopo qualche anno in Liguria parto alla volta dell’oceano,arrivato ad Antigua incontro l’amore e decido di diventare padre. Ma mentre l’oceano è per il marinaio come per il leviatano,la sicurezza e la libertà,la costa rappresenta un possibile pericolo. Dopo un’altro tormentato periodo nel quale,tra l’altro, creo una società di allestimento barche ad Antibes, la Coast to Coast,lavoro al progetto più importante : la famiglia. Dopo diciassette anni vissuti in Francia mi trasferisco in Sardegna. Finalmente il mare si calma e la vita continua. Con la mia nuova compagna, Teresa e due splendidi figli, tiro facili bordi nelle acque ridossate della Sardegna del nord. In attesa di qualche avventura,questo blog e l’associazione Velapuliamo occupano la mia mente vulcanica,sempre alla ricerca di qualcosa da fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...