Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior.

Chiamateci illusi, noi che bussiamo al portone della coscienza collettiva. Che ci svegliamo pensando chi chiamare per organizzare delle giornate ecologiche. Noi che chiamiamo il sindaco,il vicesindaco,il consigliere,l’assessore. Che facciamo riunioni nel tempo libero invece di andare in spiaggia a fare una passeggiata. Perché quando andiamo a passeggio non possiamo fare a meno di amarla questa terra abusata che potrebbe anche smetterla di farsi abusare. Noi la sognamo così la Sardegna. Senza servitù militari, senza rifiuti bellici, tossici, plastici, urbani. Senza retine in polipropilene sulle spiagge. Senza frigoriferi nelle campagne, senza case abusive. In via del campo la graziosa Sardegna vende le sue rose più belle. Le sue coste,le sue isole, i suoi boschi.

Ma non siamo degli illusi solo perché ci siamo innamorati di lei. Crediamo che abbia bisogno d’aiuto e d’amore. La nostra Sardegna che da sempre subisce le invasioni. Che resiste ed esiste con forza e meraviglia. Non siamo illusi solo perché i semi dell’amore per questa terra magica, ancora non sono degli alberi. La sardegna è terra millenaria. Tutto qui segue il ritmo del tempo. Dalle querce ai ginepri, dalle orchidee al mirto. Tutto cresce in questa fertile terra. Non bisogna avere fretta ma bisogna agire. Scavare,smuovere, urlare. Proteggere,difendere, ascoltare. La spazzatura è un esperimento sociale di umana solidarietà con gli elementi. Con gli esseri viventi tutti. Dalla storia di questa terra possiamo chiaramente vedere che i soldi non hanno mai germogliato qui. I soldi hanno sempre creato divisioni, lotte e consumo del territorio. I problemi come la povertà, l’inquinamento, la spazzatura sono il letame dal quale nascono i fiori della solidarietà, della pace e dell’amore per la natura.

Autore: Giovanni Boetti

Sono nato a Milano negli anni 60, li si forma la mia coscienza sociale ma i miei sogni,sarebbe meglio dire quelli di mia madre, a un certo punto prendono il sopravvento e decido di partire. Basta con le manifestazioni,basta con la città. Da sempre amo la natura, compresa quella umana che per me sono una cosa sola. Da uomo faccio parte della natura e da uomo la difendo. Da sempre sono attratto dall’acqua e dai suoi abitanti. Pesci,uccelli tartarughe e barche a vela. Fin da piccolo vado in barca a vela e leggo i libri d’avventura. Dopo qualche anno in Liguria parto alla volta dell’oceano,arrivato ad Antigua incontro l’amore e decido di diventare padre. Ma mentre l’oceano è per il marinaio come per il leviatano,la sicurezza e la libertà,la costa rappresenta un possibile pericolo. Dopo un’altro tormentato periodo nel quale,tra l’altro, creo una società di allestimento barche ad Antibes, la Coast to Coast,lavoro al progetto più importante : la famiglia. Dopo diciassette anni vissuti in Francia mi trasferisco in Sardegna. Finalmente il mare si calma e la vita continua. Con la mia nuova compagna, Teresa e due splendidi figli, tiro facili bordi nelle acque ridossate della Sardegna del nord. In attesa di qualche avventura,questo blog e l’associazione Velapuliamo occupano la mia mente vulcanica,sempre alla ricerca di qualcosa da fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...