L’eroe

Quando mi guardo intorno, vedo soprattutto quello che non c’è e se ti manca qualcosa sei deficiente. Se poi queste cose ti sono sempre mancate, in una certa misura ti mancheranno per sempre. Io per un po’ ho guardato attraverso questo buco cercando di vedere, attaccandoci l’occhio, la chiave per aprire la porta del cuore delle persone vicine in modo che esse potessero riempire quel buco. Ma la chiave non c’è perché quello non è il buco di una serratura ma il vuoto. Non c’è chiave che possa aprire il vuoto e non c’è nemmeno la porta. Non si entra e non si esce dal vuoto, vi si passa attraverso senza riempirne lo spazio. A me però il vuoto mi deprime. E allora, per restare pieno di vita, di sole e d’amore scappo nel mare dove le onde con il loro perenne moto mi cullano. Nel mare ci sono tutti i colori: il blu del mare e l’azzurro del cielo, il bianco delle nuvole e delle criniere delle onde,l’argento vivo dei pesci, il rosso-becco-di-sterna ed il nero della sua coda di rondine, il verde smeraldo della posidonia,il giallo clessidra di delfino comune,il viola tramonto ed l’arancione dell’alba. In mare c’è tutto quel che serve a un deficiente. Nel mare c’è vita. Ma non è l’uomo che va per mare, è il mare che prende l’uomo. Perché il mare e le sue creature hanno bisogno d’affetto. E vogliono che l’uomo ripari i danni che egli stesso ha causato. Il mare vuole dare una possibilità all’uomo di redimersi. Nel silenzio del suo infinito orizzonte, l’uomo può finalmente guardarsi dentro e riconoscere i propri peccati. Ma il mare non prende chiunque. Il mare prende soltanto gli eroi. Per il mare l’eroe è colui il quale abbandona la terra e le sue false comodità: casa,lavoro,soldi. Il mare sceglie chi abbandona tutto tranne i sentimenti. Senza quelli il mare vi ributterà in costa alla prima occasione. Mentre l’eroe terrestre ha sei auto, due piscine,tre case e quattro amanti,l’eroe marino non ha nulla se non il cielo e le stelle e l’amore dei suoi cari. Nessun conto corrente nella corrente del golfo. Nessun segnale in mezzo al mare.

“Lascio le mie poche cose a voi tutti, dividetevele o buttatele per me è uguale. Ho ricevuto la chiamata del mare. Egli ha bisogno di me. Vi lascio lo scudo perché nessuno in mare proverà a colpirmi. Vi lascio la spada perché nè il vento nè l’acqua possono essere tagliate. Vi lascio anche il vuoto del possedere cose perché delle cose posso fare a meno così come fanno da sempre i pesci e le balene.”

Autore: Giovanni Boetti

Sono nato a Milano negli anni 60, li si forma la mia coscienza sociale ma i miei sogni,sarebbe meglio dire quelli di mia madre, a un certo punto prendono il sopravvento e decido di partire. Basta con le manifestazioni,basta con la città. Da sempre amo la natura, compresa quella umana che per me sono una cosa sola. Da uomo faccio parte della natura e da uomo la difendo. Da sempre sono attratto dall’acqua e dai suoi abitanti. Pesci,uccelli tartarughe e barche a vela. Fin da piccolo vado in barca a vela e leggo i libri d’avventura. Dopo qualche anno in Liguria parto alla volta dell’oceano,arrivato ad Antigua incontro l’amore e decido di diventare padre. Ma mentre l’oceano è per il marinaio come per il leviatano,la sicurezza e la libertà,la costa rappresenta un possibile pericolo. Dopo un’altro tormentato periodo nel quale,tra l’altro, creo una società di allestimento barche ad Antibes, la Coast to Coast,lavoro al progetto più importante : la famiglia. Dopo diciassette anni vissuti in Francia mi trasferisco in Sardegna. Finalmente il mare si calma e la vita continua. Con la mia nuova compagna, Teresa e due splendidi figli, tiro facili bordi nelle acque ridossate della Sardegna del nord. In attesa di qualche avventura,questo blog e l’associazione Velapuliamo occupano la mia mente vulcanica,sempre alla ricerca di qualcosa da fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...